Kounellis, o del compianto di un'epoca che si chiude

Sulla morte del Maestro tanti sono gli articoli e le biografie, inutile essere qui ridondanti. Mi domando solo, perché in tanti che lo piangono, poi fanno o espongono brutta arte?
Qualcuno potrebbe obiettarmi che è soggettivo, che l'arte non è brutta e che magari non ci vedo nulla perché non capisco, etc. etc.
Però c'è da riflettere quando un'opera non suscita emozioni, non è che non è capita dai contemporanei, forse è solo arte INUTILE.
Quella di Kounelllis era forma, era contenuto, era un immaginario del Novecento che ormai finisce ma che fa parte della storia. Un artista che ha fatto la storia dell'arte e la storia gli ha dato ragione anche in vita. Onore al maestro e a chi lo piange in silenzio con rispetto, invece di sbandierare i suoi proclami e poi esporre/creare bruttezza e inutilità.
Su di lui, un bel ricordo qui http://www.arte.rai.it/articoli/jannis-kounellis-si-racconta/2978/default.aspx 

Leggi tutto l'articolo