L'influenza: a letto quattromila bresciani, ma non è ancora il picco

Secondo i medici dell'Istituto superiore di Sanità dovrebbe raggiungere il picco verso fine gennaio e l'inizio di febbraio.
Inutile cercare «rifugio» in rimedi più o meno fantasiosi: le uniche armi realmente efficaci sono l'osservanza delle principali misure igienico sanitarie e, soprattutto, il vaccino: considerando che il picco dell'influenza in Italia è atteso verso la fine di gennaio e l'inizio di febbraio e che il vaccino richiede due settimane per essere efficace, sempre l'Istituto Superiore di Sanità consiglia, specialmente a coloro che appartengono alle categorie a rischio di complicanze (come i malati cronici e gli anziani) di vaccinarsi al più presto.
- Brescia- P.IVA 00272770173 - Soggetto esercente l'attività di direzione e coordinamento: Gold Line SpA L'adattamento totale o parziale e la riproduzione con qualsiasi mezzo elettronico, in funzione della conseguente diffusione on-line, sono riservati per tutti i paesi.
Edizione on line del Giornale di Brescia, quotidiano di informazione registrato al Tribunale di Brescia al n° 07/1948 in data 30 novembre 1948.
Fonte: www.giornaledibrescia.it

Leggi tutto l'articolo