L' Eneide: la storia di un eroe dal grande destino

Un eroe che conosce la paura e la lacrima Non è la prima volta Enea: lo abbiamo visto anche nella guerra di Troia, in difesa della sua patria, al fianco di Ettore.
L' eroe troiano era tra gli eroi più abili con le armi, coraggiosi e temibili come Ettore e Achille.
Nel personaggio di Enea troviamo molte emozione.
Egli era capace di provare compassione per i suoi nemici, lo preoccupava il futuro e qualche volta ha paura.
Enea è capace di mettere da parte le sue paure e di rinunciare ai propri desideri.
Chi ha scritto l' Eneide? A differenza dell' Iliade e l' Odissea, l' Eneide ha un autore cioè: Publio Virgilio Marone.
Quest' ultimo è nato a Mantova nel 70 a.C.
ma si recò a compiere gli studi di Roma e Napoli.
In queste città si appasionò alla poesia.
Le sue opere come : le Bucoliche e le Georgiche lo resero molto famoso, tanto da attirare l' attenzione di Augusto.
Quest' ultimo cercava un scrittore capace di celebrare un poema sulla grandezza di Roma.
Così nel 29 a.C.
il poeta iniziò a scrivere l' Eneide.
Quando nel 19 a.C.
si ammalò, e morì. 

Leggi tutto l'articolo