L'ANGELO NECESSARIO secondo MASSIMO CACCIARI

Il filosofo Massimo Cacciari scrive L’Angelo Necessario nel 1986.
Egli ritiene impossibile sia contrapporre (come avviene con Karl Barth) che relazionare dialetticamente (come accade in R.
Guardini) l’angelo biblico e l’angelo delle religioni “pagane”.
C’è una continuità di fondo tra i due angeli, anzi l’angelologia biblica non conosce, di fatto, una vera autonomia.
L’angelo biblico dovrebbe essere creatura libera, ma anch’esso, come accade agli angeli descritti da Ezechiele e accadeva per gli angeli della tradizione religiosa babilonese, sta sotto “il segno demonico della necessità”.
Proprio l’angelologia è la “fondamentale riprova di quel rapporto vivente tra paganesimo e rivelazione di cui, da opposti punti di vista, parlano Schelling nella Filosofia della rivelazione e Rosenzweig nella  Stella della redenzione.
La lotta, se di lotta si può parlare, tra L’Angelo della rivelazione e Angelo delle religioni si risolve inevitabilmente con la sconfitta del primo.
L’angelo “pagano” vive ...

Leggi tutto l'articolo