L'Ance con i sindacati, stesso allarme

(ANSA) – ROMA, 14 MAR – I costruttori sono idealmente al fianco dei sindacati di settore che domani manifesteranno a Roma “Le preoccupazioni sono esattamente le stesse, i temi sono identici”, dice il presidente dell’Ance, Gabriele Buia: “Siamo molto vicini al sindacato perché esprime le stesse preoccupazioni che abbiamo espresso noi da più di un anno”.
Stesso domani l’incontro con il premier Giuseppe Conte sullo sblocca-cantieri: “L’Italia non può più aspettare: mi aspetto misure concrete, innovative, rapide, un cambiamento radicale”, è questo lo spirito con cui l’Ance andrà a Palazzo Chigi.
Dopo tavoli “troppo allargati” con i vicepremier che “non hanno portato a nulla”, dice il leader dei costruttori: “Abbiamo fatto proposte.
Ora mi aspetto, fiducioso, di cominciare domani un percorso concreto e veloce.
Il prossimo passo sarà la mobilitazione generale con il metodo dei nastri gialli”.
Chilometri di nastro biodegradabile per segnalare opere ferme e degrado, dai cantieri, alle busche di Roma, a scuole e palazzi da riqualificare.