L'Angolo della poesia - Il resto della notte

 
 
 
L'Angolo della Poesia
- Il resto della notte -
 
Le ombre che tu perdi sorridendo
camminano nel vuoto del tuo mondo
tanto pieno di allegria,
e ti vedo trasparire, velata
del tuo alito, nel buio; e vano
fu il meriggio.
 
Io prima di morire vedrò primule
appassire nel bosco e il tramonto
nei tuoi occhi sarà più dolce colmo
di riflessi; e se ti ho visto piangere
non fuggire: io passerò il resto
della notte, così, senza paura.
Anno 1965
Da: Il resto della notte - Roma 1977

Leggi tutto l'articolo