L'Angolo della poesia - Nina

 
 
 
L'Angolo della Poesia
- Nina -
 
Ho rincontrato Nina l’artro giorno,
c’ha sempre quell’occhietti sua rapaci
de quanno s’avvampava come ‘n forno
se a grappoli fioccavano li baci.
 
Co’ ‘na vocetta stridula me dice:
“Adesso, vedi, faccio la signora
sò moje de ‘n banchiere e sò felice
co’ li sòrdi che nun c’avevo allora.”
 
Mò dice de sentisse realizzata,
ma spiegame com’è, Ninetta bella,
s’appena su la guancia t’ho sfiorata
 
un fremito t’ha scosso pure quella
che allora cor sorriso m’hai donata
e ‘nvece er becco paga pe vedella.
 
maggio 2010

Leggi tutto l'articolo