L'Assessore Gentile presenta la convenzione Enea-Escoop

"È un progetto che onora e inorgoglisce il Governo regionale perché s'inserisce pienamente nel solco tracciato in questi anni: trasformare l'idea stessa di assistenza promuovendo e incentivando l'innovazione e la ricerca, l'uso di nuove tecnologie e intercettando quel sistema d'impresa che intende investire nell'economia sociale e civile".
Lo ha dichiarato l'Assessore regionale alle Politiche Sociali Elena Gentile, presentando in conferenza stampa la Convenzione di ricerca sottoscritta tra la regione Puglia, l'Enea e l'Escoop per la ricerca congiunta sugli ausili tecnologici nel nuovo centro Cercat di Cerignola.  "Cerignola - ha proseguito l'Assessore - è una città attraversata da reti autostradali, dista solo pochi chilometri dall'aeroporto e, quindi, immaginiamo possa essere facilmente raggiungibile da un'utenza regionale ed extraregionale, giacché il Cercat vuole essere un Centro di riferimento per Puglia, Molise, Basilicata e Calabria".
Alla conferenza stampa erano presenti il Sindaco di Cerignola, Antonio Giannatempo, il Presidente e responsabile della Convenzione per ESCOOP, Paolo Tanese ed il responsabile della Linea di ricerca ENEA, Andrea Zanela.
Il Cercat è stato finanziato dalla Regione Puglia per un importo di 500 mila euro ed è gestito dalla Cooperativa Escoop che sviluppa servizi di informazione e di consulenza per compensare la disabilità o la carenza di autonomia attraverso ausili tecnici o soluzioni per l'accessibilità.
Il Cercat ha la finalità di dotare la nostra regione di un centro che prenda in carico la persona con difficoltà nel movimento e con difficoltà nelle funzioni e la propria famiglia e li sostenga nella ricerca, acquisizione, collaudo e uso degli ausili che il proprio stato richiede.

Leggi tutto l'articolo