L'ESAME DEL PERDONO

Esaminiamo l'insegnamento di Cristo sul perdono.  Si osserva che il Signore dichiara, in modo convincente:  - "Se il tuo fratello ha agito contro di te ..."  Ciò significa che Gesù inizia considerandoci nella condizione di persone offese, incapaci di offendere: ci insegna a capire i nostri simili, credendoci corretti nella condotta fraterna.  Nei più piccoli casi di risentimento, sottomettiamoci ad un autoesame di coscienza imparziale.  Chissà se la reazione sorta contro di noi è nata d’azioni impensate, sviluppate da noi stessi?  Se dall’analisi della coscienza siamo in debito verso gli altri, abbiamo il coraggio sufficiente di chiedere loro scusa, sforzandoci in rimediare l’errore commesso e trovando i servizi che mostrano l’intenzione di riparargli.  Se ci sentiamo veramente feriti o nell’ingiustizia, dimentichiamo il male.
Nell’ipotesi che il danno ci raggiunga individualmente e fortemente -soltanto a noi, riconosciamoci egualmente fallibili e offriamo ai nostri nemici immediate possibilità di riaggiusti.  Se, tuttavia, il danno al quale siamo stati coinvolti raggiunge la collettività, spetta alla giustizia e non a noi il giudizio del colpo avvenuto, è chiaro che non ci compete lodare la leggerezza.
Anche così,possiamo riconciliarci con i nostri avversari, in spirito, pregando per loro e sostenendoli, per via indiretta, in modo che si valorizzino per il bene generale sui compiti che la vita gli ha riservato.  In ogni caso, evitiamo di guastare il pensiero con l’aceto dell’asprezza.  Neppure riusciamo sempre a camminare nei sentieri terrestri, insieme a tutti, dato che,  fino a che raggiungiamo completare il nostro corso di auto perfezionamento nell'istituto dell’evoluzione universale, non tutti contemporaneamente rinasceremo soltanto in una famiglia e neanche usufruiremo abitare nella stessa casa.  Così seguiamo da parte nostra, dinnanzi alla vita, in armonia con tutti, anche se non possiamo approvare tutti, capendo e aiutando disinteressatamente coloro di fronte ai quali ancora abbiamo il dono di piacere in persona, e chiedendo la Benedizione Divina per quegli altri dei quali non sarà lecito sostenere la delinquenza o incoraggiare la perturbazione.                                                             EMMANUEL Messaggio estratto dal libro "Stude e Viva" dagli Spiriti Emmanuel e André Luiz, psicografato dal medium Chico Xavier.
Per acquistare libri di Chico Xavier, Divaldo Franco, Raul Teixeira e altri medium [...]

Leggi tutto l'articolo