L'ESAME DELLA COPPIA STERILE

Per impostare correttamente il problema della sterilità, l'indagine diagnostica deve essere costantemente condotta su entrambi i coniugi.
Anche se le cause di sterilità sono già chiaramente evidenti in uno dei due, è necessario, come ho appena detto, che venga esaminato anche il partner onde avere un quadro completo delle condizioni di fertilità della coppia e formulare un giudizio prognostico appropriato.
Non sono pochi i casi in cui l'esame della coppia fornisce spesso molteplici fattori causali spesso considerati quasi irrilevanti e considerati, quindi come fattori relativi di sterilità, l cui concomitante azione è sufficiente per impedire a quella coppia di avere figli.
Si vuole dire, insomma, che l'occasionale incontro di quelle due persone, entrambe caratterizzate da bassa fertilità, che annulla totalmente anche le poche probabilità che ognuno dei due componenti la coppia avrebbe avuto se avesse incontrato un soggetto di buona fetilità.
Non è raro assistere  all'iniziarsi di una gravidanza in una coppia nell'ambito della quale l'uomo è risultato  affetto da oligoastenospermia, senza che sia stato un trattamento per migliorare la spermatogenesi, ma solo perchè la donna è risultata di buoni livelli di fertilità; ovvero, non ha presentato alcuna anomalia.
E' ugualmente frequente assietere ad una gravidanza subito dopo una insufflazione Uterotubarica o una isterosalpingografia che hanno dimostrato una pervietà tubarica, ma che, al tempo stesso  è avvenuto lo stesso l'incontro tra l'ovulo e lo spermatozoo, consentendo agli spermatozoi una più facile risalita lungo il tratto genitale femminile.
Tutto questo induce a ribadire la necessità di una ricerca estremamente accurata e sistematica di tutti i possibili fattori causali a carico sia dell'uomo sia della donna, completando la prevista serie di indagini anche dopo che è stato rilevato un fattore di primaria importanza, che da solo può spiegare l sterilità, ma che in realtà non si sa mai in partenza, se debba essere considerato come la sola causa  ed unica condizione patologica o se sia  invece associto ad altre situazioni anche di poco conto, nello stesso soggetto e/o nel suo partner.
La ricerca deve iniziare con l'anamnesi e con un esame clinico delle condizioni generali e genitali della donna.

Leggi tutto l'articolo