L'INUTILE PIETA' UNIVERSALE

Gli Stati Uniti, con Trump, ma anche prima, hanno seriamente l’intenzione di lasciare l’Afghanistan al suo destino.
Come sempre, si oppone al progetto la natura della controparte.
Se i Taliban fossero persone normali, magari di un partito diverso da quello di Trump (o di Obama, se è per questo) poco male.
Sarebbero affari interni dell’Afghanistan.
Il fatto è che, per gli Stati Uniti, come per tutti i Paesi “decent”, come dicono gli anglofoni, una cosa sono le differenze d’opinione politiche, un’altra la differenze di civiltà, quando riguardano i diritti umani.
In Europa il nostro interlocutore può essere progressista e noi conservatori, o viceversa, ma ambedue siamo risolutamente contro la lapidazione dell’adultera.
Ecco il discrimine.
Il problema degli americani – ed anche nostro, perché anche noi abbiamo dei soldati in Afghanistan – è la certezza che, una volta andati via da quel Paese, i Taliban prenderanno il potere, aboliranno la democrazia, instaureranno la sharia (legge coranica...

Leggi tutto l'articolo