L'Inter ha in testa Trezeguet

Vertice Moratti-Mancini-Branca: sul tappeto i giocatori della Juventus.
Il patron non vuol fare l'avvoltoio, ma il francese gli piace.
E anche Toni.  LO STILE Mancini si è detto naturalmente entusiasta della prospettiva di avere in squadra almeno uno dei due bomber ma ha compreso perfettamente che lo stile Moratti non avrà deroghe.
Nel senso che l'Inter si terrà lontanissima da un atteggiamento da avvoltoi limitandosi a osservare gli eventi con la speranza che il campionato non venga stravolto.
Che sfizio ci sarebbe a vincere un torneo eventualmente orfano delle squadre di rango? Ciò significa che nessuna offerta verrà presentata a giocatori della Juve o della Fiorentina, tanto per citare le società dei due cannonieri. ADRIANO RESTA Soltanto dopo il processo al calcio truccato l'Inter valuterà il da farsi.
La Juve è ricca di campioni, l'ipotesi che tutti l'accompagnino in un'eventuale retrocessione sembra di difficile attuazione.
Nel caso ci fossero giocatori svincolati in fuga ecco che l'interesse per i vari Trezeguet (da sempre un pallino di Moratti), Zambrotta (soluzione ideale per un ruolo da anni senza padrone) e Marchionni (corteggiato a lungo prima della sua scelta torinese) si farebbe concreto.
Mentre la conferma di Veron potrebbe chiudere la porta all'eventualità Emerson.
Mancini ha ribadito a Moratti che non ha nessun problema ad allenare ancora Adriano, anche lui orientato a rimanere.
Buone vacanze al tecnico, allora, estate caldissima per Branca e Oriali.

Leggi tutto l'articolo