L'Italia che cambia

 
E, sempre per sottolineare le stranezze delle cronache e degli eventi che cambiano le nostre vite, ecco a voi il capolavoro politico, é su tutti i giornali, di quel Salvini – ragazzotto rozzo e spiccio nei modi e nelle tesi - denigrato e insultato a viso aperto da centinaia di migliaia di anti fascisti immaginari e no borders da 'centro sociale' fino al giorno prima. Tu vedi cosa può fare, in democrazia, un 18 per cento di consensi ben usati al momento opportuno.
E 'mai con Salvini' diventa oggi un 'tutti intorno a Salvini' – che mette alle corde con un micidiale 'uno-due' i vecchi arnesi di Forza Italia e impone cambi di rotta e di nomi al Senato e alla Camera - e chissà quali altre colombe farà uscire dal suo cappello di prestidigitatore del terzo millennio entrante dopo le consultazioni quirinalizie.
Veri e propri 'sorci verdi', il vederlo entrare al Quirinale, per tutti coloro che si sono impancati a Soloni della democrazia e dell'antifascismo riveduto e corretto secondo le prop...

Leggi tutto l'articolo