L'UOMO PREISTORICO ALLA RICERCA DI DIO-SANTA AGATA DEI GOTI - UNA SECONDA VISOKO ?

Nel Madre Dea Forum accessibile col sottostante link : http://madredea.forumcommunity.net/?t=7335002 abbiamo estrapolato la sottostante intervista che riportiamo integralmente,certi di fare cosa gradita ai nostri visitatori che riteniamo siano interessati ai graffiti paleolitici Questa intervista contribuira' infine a farci capire un qualcosina in piu' del dificoltoso cammino dello studio di ricerca che abbiamo intrapreso   L’uomo preistorico alla ricerca di dio di Emmanuel Anati - 15/06/2007 Intervista con il paleontologo Emmanuel Anati Le tavole della pietra fallica di paspardo I graffiti non hanno finalità estetiche «L´uomo preistorico non passava mica la vita a spaccare selci.
Era un grande intellettuale, aveva una vita spirituale, creava ideologie, leggeva la Natura e giocava con la Natura».
Sorride Emmanuel Anati come tutti gli studiosi che sanno trattare con leggerezza materie arcane.
Settantasette anni, ordinario di Paleontologia e direttore del Centro camuno di studi preistorici, è scopritore - fra l´altro - di Har Karkom, la montagna-santuario preistorica nel Sinai che sembra essere la vera ispirazione del monte dell´Esodo.
Anati parla di una nuovissima stagione in cui sono entrate le ricerche sulla preistoria.
«L´arte preistorica - sottolinea - non ha finalità estetiche, ma è uno strumento di trasmissione di messaggi e informazioni.
Le incisioni rupestri stanno diventando leggibili, anche facendo uso dei sistemi di decrittazione dello spionaggio.
Significa che la Storia si dilata da qualche migliaio di anni, com´è ora, ad un arco di cinquantamila anni».
Professor Anati, che cosa ha imparato a leggere dall'arte rupestre? «Il significato di segni e colori, per cominciare.
Un boscimane del Sudafrica, per esempio, quando dipinge una giraffa gialla o rossa non lo fa per estetismo, ma per indicare situazioni differenti.
Nei graffiti preistorici abbiamo ventidue simboli elementari.
Il punto, la coppella, la linea, il cerchio, lo zig-zag.
E ognuno può avere vari significati.
Lo zig-zag è l´acqua, la fecondità, la forza virile.
Il cerchio è il sole, il pozzo, la capanna oppure l´Io.
La croce può rimandare all´identità tribale.
Il punto, indica il "fare".
Un piede e il punto significa camminare.
Sesso e punto, accoppiarsi.
Animali selvaggi e punto, cacciare».
Accanto ai pittogrammi e agli ideogrammi appare ora anche il termine di psicogrammi.
Che significa? «Il pittogramma è un segno figurativo apparentemente leggibile, eppure ha sempre un doppio senso.
L´ideogramma è un segno ripetitivo [...]

Leggi tutto l'articolo