L'Unione Europea bacchetta i testimoni di Geova

Sono noti per la loro predicazione porta a porta, ma da oggi questa attività potrebbe creare dei problemi ai testimoni di Geova. L'Unione Europea, infatti, ha stabilito che la l'attività di proselitismo della comunità geovista deve rispettare le norme in materia di protezione dei dati personali, dato che i suoi membri entrano spesso in possesso di informazioni sensibili sulle persone che contattano, dai dati anagrafici all'orientamento religioso, passando per professioni e situazioni familiari.
La sentenza arriva dopo la disputa accaduta in Finlandia, nazione dove centinaia di testimoni di Geova russi hanno chiesto asilo politico dopo essere stati banditi e purtroppo pesantemente perseguitati dal governo di Mosca, che nel 2013 aveva vietato alla comunità religiosa di trattare dati personali durante la loro attività pubblica.
I testimoni di Geova sono un'organizzazione religiosa mondiale con sede negli Stati Uniti. Furono fondati nel 1872 da Charles Taze Russell, un predicatore americ...

Leggi tutto l'articolo