L'accusa di Amnesty: 'Italia complice di torture in Libia'

 “I governi europei” ed “in particolare l’Italia” sono “consapevolmente complici delle torture e degli abusi su decine di migliaia di migranti detenuti dalla autorità libiche per l’immigrazione in orribili condizioni in Libia”.
Lo scrive Amnesty International in un rapporto.
“Non solo non sono stati pienamente consapevoli di questi abusi ma, sostenendo le autorità libiche nel fermare le traversate e tenere la gente in Libia, sono stati complici di questi crimini” ha detto il direttore John Dalhuisen.