L'aggressore di Niccolò Bettarini evade dai domiciliari

È evaso dagli arresti domiciliari ed è stato fermato sul traghetto diretto in Albania, mentre provava a fuggire.
Andi Arapi, uno dei quattro giovani arrestati, processati e condannati per l’aggressione a Niccolò Bettarini, figlio di Stefano Bettarini e Simona Ventura, è stato fermato a Bari dalla Polizia di frontiera mentre cercava di imbarcarsi per l’Albania.
Tra i quattro condannati per l’aggressione fuori dalla discoteca Old Fashion dello scorso Luglio, Arapi è stato l’unico che ha avuto la misura degli arresti domiciliari, mentre gli altri tre sono attualmente in carcere.
Il giovane è stato bloccato dalla polizia di frontiera di Bari e arrestato con l’accusa di evasione.
Lo scorso 18 gennaio, Arapi era stato condannato a 5 anni per l’aggressione al figlio a Niccolò Bettarini.
A 9 anni di carcere era stato condannato, invece, Davide Caddeo, il 29enne accusato di aver sferrato le otto coltellate al 20enne.