L'agricoltore

24 anni, viso dolce e timido ma nel contempo deciso, è il ragazzo che ho visto qualche settimana fa e che vi avevo già accennato qui che non ce n'era.
Perchè? La differenza di età e poi boh non saprei.
Venerdì scorso l'ho rivisto perchè in fondo la prima sera è stato piacevole passare del tempo con lui.
Lui un agricoltore- allevatore ha alcuni capi di bestiame.
Ha ereditato l'azienda (così mi dice) e vive in un cascinale enorme.
Alla sua età e per i discorsi che fa mi sembra già maturo.
Venerdì ci siamo rivisti per cenare e andare al cinema.
Confesso che mi ha fatto irritare il suo ritardo, tra l'altro non annunciato, e l'appuntamento per cenare fissato alle 21 è diventato 21.20.
Morivo di fame ma soprattutto sapendo che il film iniziava alle 22.30 avremmo dovuto mangiare di corsa.
Ancora parole durante la cena: "scusami se ho tardato ma sono stato a suonare l'organo in Chiesa".
Dalle parole che ha raccontato evidentemente appartiene ad una famiglia molto cattolica e molto praticante.
Mi ha raccontato di avere una passione per i vestiti e i ricami all'intaglio.
Insomma io da un allevatore di capre tutto questo non me lo sarei aspettato.
  Terminato il film ci dirigiamo in macchina (la mia): lo guardo e scatta il bacio.
Quella sicurezza dimostrata prima da imprenditore navigato si scioglie davanti all'approcio intimo riportandolo all'età che ha.
Andiamo avanti per un'ora poi ci salutiamo: "Se vuoi ci vediamo domani" mi dice.
Ma ho scelto di non rivederlo così a breve anche se nei giorni successivi ci siamo sentiti via telefono.
Ci devo pensare Amoon

Leggi tutto l'articolo