L'altra Caporetto - Rommel in Carnia: il 16° bersaglieri

PLEZZO - L'ALTRA CAPORETTO
ROMMEL IN CARNIA
L'ULTIMA DIFESA ITALIANA DELLA CLAUTANA E DI S. OSVALDO - LA STRADA DEGLI ALPINI E IL PONTE COLOMBER
“Risuonò il grido, senza canto, agli ultimi di Caporetto, il 6,7,8 novembre 1917. Poi il silenzio memore della storia”
Cosi cominciava il racconto di Rommel della sua avventura italiana. Il compito dell’Alpenkorps era di prendere il Kuk e il Matajur, terza linea di difesa Italiana prima della pianura. Rommel in quel momento era un tenente in attesa di nomina a capitano. Gli furono affidate 4 !! compagnie delle 10 (equivalenti a un nostro reggimento) del battaglione -WGB (Wurtenbergische Gebirgsbataillon !!!) del maggiore Sprosser. Ma noi lasciamo il suo racconto di Caporetto per spingerci oltre. Dopo tre giorni di battaglia e la conquista del Matajur, il WGB entra venerdì 27 a Cividale, coprendo combattendo 50 km in 3 giorni. Il Torre viene passato il giorno 29 e il 31 Rommel è sul Tagliamento… turno di riposo… L’inseguimento... lo sconosciuto...

Leggi tutto l'articolo