L'amore è più forte

11/04/2004 Boom.
Buona Pasqua.
E' iniziato così il nostro viaggio questa mattina.
Boom.Un botto.
Quello dell'auto che, colpita, sbatte e va in frantumi.
"cosa è successo? Cosa è stato?cosa..." Solo la voce di papà, terrorizzato.
Sembrava non si fermasse mai, quel turbine, cercavo appiglio ma continuavo a sbattere.
-Fumo nero.
Urlo: ho paura.- Soffochiamo, apro la portiera, l'unica che si apre, poi cerco di uscire, non riesco a muovermi."Dov'è andato?Era ubriaco! E' scappato!!" sento urlare da poco lontano.
Mamma mi aiuta, devo mettermi per terra, ancora non riesco a muovermi.
Arrivano i soccorsi, mi immobilizzano.
Sono sdraiata, mi prendono la mano: papà ha negli occhi la paura..
"hey, dammi la mano, dammi la mano, la senti? come stai.." Vorrei dirgli di stare tranquillo, mi fa male vedere quello sguardo, lui non ha colpa, no! Per la prima volta dopo 10 anni vedo mio padre, vedo il suo amore per me, che tanto ho cercato, nei suoi occhi.
Gian, sento la sua voce, si avvicina, mi prende la mano.
E poi eccolo, il bastardo, fatto come una biscia, lo vedo, si avvicina, puzza di alcol.
Una discussione e lo allontanano.
Non la passerà liscia.
Mi fa male tutto, mi fa male.
Ma sento le mie gambe e le mie mani.
Sono stata fortunata.
Siamo stati fortunati.
In qualche attimo il bene e il male ci hanno fatto da compagni di viaggio.
L'amore ha ancora vinto su tutto, quello che dopo anni di dubbi di nuovo ci ha unito così tanto.
E' questo che voglio ricordare di oggi: non il dolore che sento ancora, non la rabbia per quel bastardo, ma l'amore, la forza di combattere, la felicità di poterci guardare negli occhi e dirci ancora una volta..
"domani è un altro in giorno, e saremo insieme".
Amo la vita! Buona Pasqua.

Leggi tutto l'articolo