L'apparecchio invisibile per i denti

Si chiama invisalign ed è una novità nel campo dell’ortodonzia estetica.
Ma sicuramente sbaglio a dire novità in quanto la prima idea di invisalign nacque nel 1945 ad opera del Dr.
H.D.
Kiesling il quale immaginò che un giorno la tecnologia moderna avrebbe permesso l’uso di una serie di posizionatori dentali per produrre i tipi di spostamenti richiesti per un trattamento odontoiatrico completo.
Quest’idea divenne realtá quando Align Technology lanció Invisalign nel 1997.
Utilizzando un’avanzata tecnologia computerizzata, Align genera Invisalign®, una serie di dispositivi trasparenti personalizzati chiamati “allineatori”.
Ogni allineatore viene utilizzato in sequenza dal paziente per produrre spostamenti dei denti sia nell’arcata superiore che inferiore.
E nel 2002 questa tecnologia sbarcò anche in Italia.
Ma che cos’è precisamente questo apparecchio trasparente in grado di riallineare i denti e soprattutto come funziona?   Come abbiamo detto l’invisalign utilizza una serie di allineatori (detti anche mascherine) trasparenti che vengono prodotti su misura per adattarsi ai denti del paziente.
Gli allineatori praticamente invisibili riposizionano gradualmente i denti per dare un sorriso di cui andare orgogliosi.
Il bello di queste mascherine trasparenti risiede in una serie di vantaggi: E` possibile rimuoverle per mangiare, lavarsi i denti e passare il filo interdentale Gli allineatori (mascherine) vengono sostituiti ogni due settimane I denti si spostano poco a poco Vengono effettuati regolari controlli dei progressi presso il dentista o ortodontista Spesso si ottengono risultati nell’arco di 6 mesi o 1 anno  La maggior parte delle persone non si accorge del trattamento.
Il sistema non sconvolge lo stile di vita Nessun filo o banda metallica che irrita la bocca e, soprattutto, nessuno noterà il trattamento.
Ma come funziona questo tipo di apparecchio ortodontico? Un ortodontista o dentista Certificato valuta e crea un programma di trattamento.
Vengono scattate foto e prese impronte dei denti.
Viene effettuata una TAC (tomografia assiale computerizzata) chiamata telecranio e prese delle impronte dentali.
La TAC produce un modello digitale tridimensionale estremamente preciso dei denti.
Queste impronte vengono poi spedite in America dove viene impiegato un software (cioè un programma informatico ad hoc) per simulare lo spostamento dei denti durante il trattamento.
 Sulla base di questi modelli, vengono realizzati gli allineatori trasparenti personalizzati che vengono inviati allo studio del [...]

Leggi tutto l'articolo