L'assassina che ti dorme accanto viene da lontano

In Italia abbiano permesso che entrassero cani e porci, senza preoccuparci di sapere questi che arrivano da noi chi sono e quale passato hanno alla spalle. Abbiamo pensato a farci belli agli occhi del mondo, accogliendo stranieri in modo scriteriato, e poco importa se poi scopriamo che molti di questi immigrati non siano affatto degli stinchi di santi.
Capita, allora, che a Genova un italiano non si accorga che la mogliettina ecuadoregna, che ha sposato tre anni prima, in realtà altro non sia che una feroce assassina sulla cui testa pende un mandato di cattura internazionale per omicidio: nel 2012 aveva speso 30mila euro per assoldare un killer e far fuori il suo ex marito.
Herlinda Alvarez, 47 anni, era stata condannata a 25 anni di carcere. Ma era scappata in Italia, aveva ottenuto pure un permesso di soggiorno per lavoro, senza che nessuna delle nostre beneamate istituzioni controllasse questa chi cavolo fosse, tanto bastava distribuire permessi di soggiorno come si distribuiscono...

Leggi tutto l'articolo