L'incenso

                                      L'INCENSO                                                  L'uso dell'incenso , da tempo immemorabile, fa parte della cultura di moltissimi paesi sia in Oriente che in Occidente.
Da secoli è noto che la fumigazione dei profumi può avere effetti rilassanti sui nervi e favorire la concentrazione creando un'atmosfera armoniosa.
Esistono molti tipi di incenso e divesi modi pr utilizzarlo.
Più di frequente si usano bastoncini di incenso profumato, prodotti in India,: si accendono e poi si spegne subito la fiammella e il bastoncino continua a "scrivere nell'aria" come è scritto su un  antico libro indiano.
Da noi è usuale vedere bruciare l'incenso nelle funzioni religiose, mentre risulta più strano l'uso nelle case.
    L'incenso è una resina che proviene dalla secrezione emessa dalla corteccia di alcune piante, ne esistono vari tipi e diverse qualità.
In Oriente dove esiste un vero culto dell'incenso, si distinguono decine di tipi secondo la zona e le piante da cui viene raccolto.
  L'incenso in granelli può essere usato in un bruciaincensi o in un piattino sempre mettendo una piccola quantità di grani sopra un dischetto di carbone.
Il calore del carbone fa bruciare l'incenso sia nell'incensiere che nel piattino.
Mezzo cucchiaino di incenso è sufficente per profumare per ore una grande stanza.
  Ogni tipo è considerato utile per un particolare scopo...c'è l'incenso che rilassa, quello che facilita la concentrazione della mente, quello che dona forza e quello che purifica.
A volte si mescolano i granelli di incenso con altre sostanze per ottenere risultati particolari.
In India esistono infiniti manuali che insegnano l'uso di questa sostanza, ma lo scopo fondamentale è sempre quello di ottenere il rilassamento o la massima concentrazione.
                                                                                             Un po' di storia .
Già nel vecchio Testamento si troviamo riferimenti all'uso dell'incenso, e si pensa che anche gli antichi ebrei ne facessero uso, come già gli assiri e i babilonesi.
Plinio scrive che i greci amavano l'aroma del legno di cedro, mescolato all'incenso, usato durante le offerte agli dei.
L'incenso era costosissimo perchè le carovane dovevano viaggiare mesi nel deserto per andarlo  ad acquistare in Arabia.
Si usa bruciare incenso anche durante le cerimonie [...]

Leggi tutto l'articolo