L'inchiesta Lidl e le vecchie ombre su Securpolice

Attualità
18 maggio 2017
L'inchiesta Lidl e le vecchie ombre su Securpolice
La società di vigilanza privata, commissariata il 15 maggio, opera anche all'interno del tribunale di Milano. E nei giorni successivi alla sparatoria del 2015 finì nel mirino. Colpa di contratti fantasma e opacità.
Luca Rinaldi

Che qualcosa di strano covasse all’ombra dell’appalto per la vigilanza privata all’interno del tribunale di Milano lo si era capito nelle ore immediatamente successive alla sparatoria del 9 aprile 2015 a opera di Claudio Giardiello. Tre vittime e un ferito, colpiti da una pistola entrata nonostante i controlli, i metal detector e un appalto milionario per la sicurezza. Dopo l’operazione della procura di Milano che il 15 maggio scorso ha portato all'arresto di 14 persone ritenute vicine al clan Laudani di Catania, il quadro si è fatto più nitido.
SOCIETÀ IN AMMINISTRAZIONE GIUDIZIARIA. Tra le società che si occupano della vigilanza ai varchi del tribunale insieme con l’asso pig...

Leggi tutto l'articolo