"L'intoccabile. Matteo Renzi la vera storia" (Chiarelettere) di Davide Vecchi con prefazione di Marco Travaglio

  l'intoccabile universo renzi,("Segnalai io Matteo a Mike Bongiorno per partecipare alla Ruota della fortuna" rivela per la prima volta) matteo renzi è uomo di berlusconi da sempre,il resto lo copisce pure un deficiente,il pd s'è venduto al berlusconi,adesso che sappiamo lo votiamo, comunisti,uomini e donne della sinistra come si fa a votare fascismo e perchè questo è fascismo http://www.affaritaliani.it/libri-editori/datutta-la-verita-su-matteo-renzi.html Dagli autofinanziamenti all'intesa con Silvio.
Tutta la verità su Matteo Renzi Dal sistema dei soldi, tantissimi soldi, che arrivano dalle fondazioni create ad hoc per autofinanziarsi ai rapporti con Verdini e Berlusconi.
Poi gli scheletri nell'armadio dei suoi parenti.
Esce per Chiarelettere con prefazione di Marco Travaglio il libro-bomba per l'universo renziano L'intoccabile di Davide Vecchi Mercoledì, 5 novembre 2014 - 09:35:00 Tutto in dieci anni.
Da anonimo segretario fiorentino della Margherita a presidente del Consiglio.
"L'intoccabile.
Matteo Renzi la vera storia" (Chiarelettere) di Davide Vecchi con prefazione di Marco Travaglio, racconta tutto quello che nessuno sa sul premier e la sua ascesa.
La storia degli accordi, dei compromessi e di tutto ciò che muove la sua macchina politica.
Ma non solo.
L'autore svela la storia dei soldi, tantissimi soldi, che arrivano dalle fondazioni create ad hoc per autofinanziarsi e dalle società avviate a scopo puramente personalistico.
Una parte corposa è dedicata al racconto dell'intesa profonda con Verdini e Berlusconi, che passa anche dalla testimonianza inedita di Diego Volpe Pasini, fedelissimo del Cavaliere ("Berlusconi mi chiese di stilare un programma per vincere le elezioni.
La conclusione fu che l'unico erede possibile era Renzi").
Poi dalle vicende politiche si passa alla storia familiare di Renzi e dei suoi amici e fedeli.
Dal padre Tiziano, indagato per bancarotta fraudolenta allo zio Nicola Bovoli, per anni in affari con l'universo berlusconiano, da Publitalia a Fininvest, che nel 1994 riceve la proposta di candidarsi con Forza Italia ("Segnalai io Matteo a Mike Bongiorno per partecipare alla Ruota della fortuna" rivela per la prima volta).
Poi l'amico di sempre, quel Marco Carrai che lo introduce nel circolo dei poteri forti che lo hanno reso un intoccabile.
La parte finale è dedicata ai documenti (pubblicati per la prima volta integralmente) che restituiscono in maniera nitida le alleanze, le trame finanziarie e i lati meno noti di una carriera fulminante.
LEGGI L'ESTRATTO IN ESCLUSIVA PER [...]

Leggi tutto l'articolo