L'inutilità e il pericolo del nucleare

Berlusconi :"Il futuro è nell'energia rinnovabile e nel nucleare, dobbiamo svegliarci".
Ma omettono di dire che dai dati presentati al 19° Congresso Mondiale dell'Energia, nel 2030 la produzione di energia nucleare passerà dal 16% al'8.5% E' stato siglato un accordo tra Francia e Italia sul nucleare!.
Tra il capo di sato Francese Sarkosy e il mezzo capo di casa nostra Berlusconi , ai quali dell'opinione pubblica frega meno di quanto possa interessare all' Enel di abolire le centrali elettriche alimentate dal Carbone .
   Il nucleare è un energia"pulita" nel senso che non rilascia nel atmosfera Anidride_carbonica come fanno le centinaia di centrali elettriche a combustibile fossile dell'Enel , ma in compenso produce Scorie_radioattive.
Scorie radioattive molto pericolose e non si possono smaltire o bruciare negl'Inceneritori tanto voluti da Berlusconi & Co.
La durata minima per lo smaltimento dei rifiuti radioattivi è da 30 a 400 anni per i più elevati come tasso di radiattività.
Il Cloro 36 impiega 120.000 generazioni prima di diventare innocuo; altre sostanze migliaia e migliaia di anni se non milioni. Questi rifiuti vengono sepolti in gallerie di cemento armato e lasciati li all'abbandono.
Dobbiamo inoltre tener presente che l'efficacia del cemento armato è di qualque decina di anni;quindi fatevi 2  conti.
Questo procedimenti di seppellire i rifiuti radio attivi mi fanno pensare ad un romanzo di fantascienza , il quale alla fine si rivela piu' essere di Anticipazione , di Isaac_Asimov , Paria_dei_cieli.
Le centrali Nucleari non sono sicure.
Esiste una lunga casistica di incidenti nel mondo (come Detroit, Three Mile Island, Chernobyl, il Superphenix in Francia) che hanno causato disastri ambientali, con centinaia di migliaia di persone esposte alle radiazioni che ne hanno provocato la morte o danni genetici irreversibili.
Se le centrali nucleari sono così sicure per quale motivo non esistono Compagnie Assicurative disposte a stipulare una RC (Responsabilità Civile) per assicurarle? Questo è un piccolo esempio delle conseguenza nella malagestione delle centrali.
In Italia è fortemente probabile che la superficialità, l'incuranza e il menefreghismo di casa nostra con lo zampino di cosa nostra ci portino allo sfascio più in fretta di quanto possa fare lo psicopatico nanetto.
18.07.08 Incidente nucleare in Francia La posizione del governo Anche in Francia vi sono numerose contestazioni,dopo 30 anni di centrali non sanno più dove sotterrare le scorie.Il nucleare non è il futuro, nè per noi e [...]

Leggi tutto l'articolo