L'isola dell'ingiustizia (Alcatraz), recensione di Biagio Giordano

L'isola dell'ingiustizia (Alcatraz), di Martin Scorsese, con kevin Bacon, Christian Slater, Usa, 1995, Drammatico, durata 122 minuti.
La pellicola narra episodi in parte fantasiosi in parte veri, avvenuti nel famoso penitenziario statunitense di Alcatraz, situato nella baia di san Francisco. Vicende accadute a cavallo del 1940.
Dal processo ad un carcerato che aveva tentato la fuga, accusato dal pubblico ministero di aver ucciso con un cucchiaio, davanti a 200 detenuti, il compagno che lo aveva tradito, emerge, con grande risonanza mediatica, le mostruose illegalità dei trattamenti riservati ai carcerati da parte della direzione.
Un'evasione riuscita dal carcere rappresentava per la Direzione una grave colpa di inefficienza gestionale nella conduzione del carcere, con conseguenze assai pesanti sui meccanismi della carriera dei loro maggior componenti.
I detenuti che cercavano di fuggire dal carcere, una volta ripresi subivano vessazioni disumane da parte della direzione, con lo scopo d...

Leggi tutto l'articolo