L’errore di Renzi che il Governo deve evitare

Si sta parlando molto in questi giorni di taglio del cuneo fiscale, anche se non c’è accordo su modalità attuative e cifre da stanziare
Siccome siamo tutti economisti e fiscalisti, lo hanno chiamato “taglio del cuneo fiscale“. Che è un po’ come chiamare “frutto di colore paglierino e dalle dimensioni cilindriche ricurve” la comune e semplice banana. Sì perché la prima cosa che colpisce nell’accanito dibattito che è in corso in questi giorni sui vari media intorno alla prossima manovra di bilancio è che (anche) questo Governo non sembra davvero in grado di parlare come mangia. Siamo sempre nelle terre di mezzo, tra Lenin e Lennon, per dirla con una metafora. E allora lo facciamo noi, e pazienza se qualcuno storcerà il naso perché siamo imprecisi. Tanto imprecisi lo siamo per natura, per fortuna.
Quindi: dicesi taglio del cuneo fiscale il taglio delle tasse che lo Stato si piglia sui nostri stipendi. Che poi queste tasse ce le paghino i nostri datori di lavoro e non noi direttamente, poc...

Leggi tutto l'articolo