L’Ocse conferma: Italia in recessione. E boccia Quota 100. E DAL GOVERNO DICONO SARA UN PERIODO MERAVIGLIOSO.

L’Ocse: “Il tenore di vita degli italiani è rimasto fermo al 2000” L’Ocse conferma: Italia in recessione. E boccia Quota 100.
L’Ocse ritiene che nel corso del 2019 l’Italia farà registrare un Pil inferiore dello 0,2 per cento rispetto al 2018. La previsione è contenuta nell’Outlook pubblicato dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico il primo aprile 2019. L’organizzazione con sede a Parigi conferma dunque le stime negative diffuse a marzo.
La notizia arriva all’indomani delle dichiarazioni del ministro dell’Economia, Giovanni Tria, che per la prima volta ha ammesso che la crescita dell’Italia per il 2019 si avvia a zero. Il ministro, che sta lavorando al nuovo Def, ha comunque escluso manovre correttive.
Secondo l’Ocse, il 2019 si chiuderà per l’Italia con un Pil a -0,2 per cento, mentre per il 2020 si prevede un ritorno del segno positivo (+0,5 per cento). Stime molto lontane da quelle contenute nella Legge di Bilancio varata dal Governo, che indicava per l’an...

Leggi tutto l'articolo