L’opera di redenzione di Gesù è veramente l’opera di conclusione dell’età?

1.
All’epoca, l’opera di Gesù era la redenzione di tutta l’umanità.
I peccati di tutti coloro che credevano in Lui venivano perdonati; bastava credere in Lui, perché Egli ti redimesse; se credevi in Lui, non eri più un peccatore, venivi liberato dei tuoi peccati.
Questo è ciò che significava essere salvati ed essere giustificati per mezzo della fede.
Eppure, in coloro che credevano rimaneva ciò che era ribelle e contrario a Dio, e che doveva lentamente essere rimosso.
La salvezza, infatti, non significava che l’uomo fosse stato completamente guadagnato da Gesù, ma che l’uomo non era più sotto il dominio del peccato, ossia che gli erano stati perdonati i peccati: se l’uomo credeva in Gesù, non sarebbe mai più stato schiavo del peccato.
[…] Gesù non era venuto per perfezionare e per conquistare l’uomo, bensì per svolgere una fase del lavoro: portare alla luce il Vangelo del Regno dei Cieli e completare l’opera della crocifissione – e, dunque, una volta che Gesù venne crocifisso, il Su...

Leggi tutto l'articolo