L’utilità delle sponsorizzazioni.

A TUTI GLI IMPRENDITORI L’utilità delle sponsorizzazioni.
Gaio Clinio Mecenate, vissuto nel primo secolo dell’era cristiana, come tutti forse sanno era, oltre che un ricchissimo mercante di schiavi, un sostenitore degli artisti e delle loro opere e dal suo nome derivarono i termini di mecenate e mecenatismo.
Se Gaio Clinio Mecenate operò per promuovere una classe di poeti ed artisti che sostenessero e magnificassero con le loro opere la politica di Augusto (esempio su tutti l’Eneide di Virgilio) e la società romana ed i mecenati rinascimentali attuarono un’analoga azione, come quella che fecero i Medici, (Cosimo il Vecchio e Lorenzo il Magnifico) a Firenze, dove radunarono artisti, filosofi umanisti e letterati per donare al comune quella magnificenza che gli consentì poi di primeggiare sugli altri, perché coloro che oggi nella nostra società detengono quelle possibilità finanziarie per un atto di minimo di mecenatismo per la promozione della cultura e del progresso civile e sociale della propria area di azione non dovrebbero emularli? Monica Palozzi

Leggi tutto l'articolo