"LA BELLEZZA " OLTRE LE BELLEZZE

http://www.annunziatine.org/circolare/agostosett_08/circolare.html "LA BELLEZZA " OLTRE LE BELLEZZE  [Carissime ...
siamo in piena estate e abbiamo appena iniziato il mese più caldo dell’anno, agosto.
è tempo di pausa dal lavoro, tempo di riposo, tempo speciale per tutti per fermarsi, rallentare i ritmi, prendersi uno spazio per riflettere, per gustarsi una passeggiata, in montagna o altrove, scoprire la bellezza della natura che ci circonda ovunque, e intravedere, attraverso le stupende realtà della creazione, l’Artista divino.
La festa della Trasfigurazione del Signore (6 agosto) illumina la figura di Gesù di Nazaret, e fa brillare, nel volto di ‘un uomo’, il Volto di Dio.
Anche l’Assunzione della Beata Vergine Maria (15 agosto) pone davanti a noi la persona piena di splendore della nostra cara e tenera Madre, accolta nel cuore della Trinità.
In questo numero della Circolare vogliamo soffermarci e raccogliere alcune perle sul tema della bellezza, “tanto antica e tanto nuova” (S.
Agostino, 28 agosto), auspicando per noi e per tutti i nostri fratelli e sorelle, un’esperienza particolare di Dio attraverso le cose belle del mondo e della vita.] la riflessione dopo l'introduzione da qui: Bellezza necessaria La bellezza è un mistero che affascina e rallegra, genera un senso di gioia e di pace.
Contemplata con animo puro, la bellezza parla direttamente al cuore, eleva interiormente dallo stupore alla meraviglia, dall’ammirazione alla gratitudine, dalla felicità alla contemplazione.
La bellezza difficilmente lascia indifferenti: suscita emozioni, desiderio di partecipare ad essa e spinge l’uomo ad uscire da se stesso per aprirsi ad orizzonti più ampi, al Trascendente e al Mistero, a desiderare la Bellezza originale che è Dio stesso, Creatore di ogni bellezza (vedi G.
Mura).
è proprio dell’uomo sentirsi attratto dalla bellezza e a sua volta creare bellezza, così come è specifico della razza umana ricercare la verità e il bene, e fare ciò che è vero e ciò che è buono.
Mentre il cammino per raggiungere il bene e la verità comporta una certa fatica, quasi fosse un dovere, è molto più facile rispondere al fascino della bellezza (S.
Galilea).
Non basta che la verità sia proposta dall’argomentazione logica e il bene comandato dall’imperativo etico.
Occorre che entrambi si mostrino nel loro volto attraente ed amabile (B.
Forte).
Finchè la verità e il bene non sono divenuti bellezza, la verità e il bene sembrano rimanere in qualche modo estranei all’uomo, si impongono a lui [...]

Leggi tutto l'articolo