LA CALCE

Sempre a modo mio,
sporadico,
abbozzo parole tendenziose,
poi le lascio masticare ad altri,
prima che sovvenga un avvertimento,
preludio di scenari mai postumi,
eppure così accesi,
dimostrativi,
privi di bonaria spontaneità.
Io avvallo uno spirito cattivo,
perché mi è stato lasciato in eredità,
tale funzione di disturbatore,
talmente saturo di premi nocivi.
Il resto verrà senza scalfire la fuliggine.

Leggi tutto l'articolo