LA DESTRUTTURAZIONE DEL LAVORO e DEI DIRITTI

LA DESTRUTTURAZIONE DEL LAVORO E DEI DIRITTI
 
All’insegna dell’obbiettivo della “flessibilità” nei rapporti di lavoro la maggioranza governativa prosegue – con la forza dei voti nelle sedi parlamentari - nella sua corsa verso la frammentazione del nostro diritto del lavoro. E’ una corsa folle di segno controriformista (contrabbandata come riformista) nella direzione e con l’intento di esasperare - al limite dell’inaccettabile dal lato sindacale ed etico - quelle iniziali ma già sufficienti forme di elasticità nel mercato del lavoro, introdotte dal cd. “pacchetto Treu” (con la legge n. 196/1997), tramite cui alle due pressoché uniche tipologie del rapporto a tempo indeterminato (o stabile, a full time o a part-time) e a tempo determinato, vennero affiancati il contratto di formazione e lavoro, il contratto di stage, il rinnovato contratto di apprendistato, i tirocini formativi e di orientamento, le borse di lavoro oltre al contratto di lavoro temporaneo da parte di personale fornito al...

Leggi tutto l'articolo