LA FRONTIERA DOVE L'EUROPA HA PERSO L'ANIMA

Colle del Monginevro, 1.900 metri di quota, a metà strada tra Briançon e Bardonecchia.
È su questa linea di frontiera che oggi batte il cuore nero d’Europa.
È qui che la Francia di Emmanuel Macron ha perso il suo onore, e l’Europa di Junker e di Merkel la sua anima (quel poco che ne rimaneva).
In un paio di mesi, in un crescendo di arroganza e disumanità, i gendarmi francesi che sigillano il confine hanno messo in scena uno spettacolo che per crudeltà ricorda altri tempi e altri luoghi.È appunto a Bardonecchia che si è verificata l’irruzione di cinque agenti armati della polizia di dogana francese nei locali destinati all’accoglienza e al sostegno ai migranti gestiti dall’associazione Rainbow4Africa, per imporre con la forza a un giovane nero con regolare permesso in transito da Parigi a Roma di sottoporsi a un umiliante esame delle urine, dopo aver spadroneggiato, minacciato e umiliato i presenti.Davanti a quello stesso locale, a febbraio, ancora loro, gli agenti di dogana francesi, a...

Leggi tutto l'articolo