LA FURBIZIA DEI PARTITI

Nell'aprile del 1993 trentun milioni duecentoventicinquemila ottocentosessantasette cittadini italiani ( 31.225.867 pari al 90,3%) si espressero per l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti.
L'anno seguente la cricca partitocratica si fece beffe della volontà popolare reintroducendo furbescamente il finanziamento come rimborso elettorale.
In questi vent'anni i partiti hanno ricevuto danaro pubblico in quantità immane.
Se è giunto il tempo della virtù e del buon esempio, allora i primi a cimentarsi dovrebbero essere proprio loro.
Restituendo ai cittadini il maltolto.
   

Leggi tutto l'articolo