LA JUVE MANDA L'ULTIMATUM AL WOLFSBURG PER DZEKO!

JUVE-DZEKO, PARTE L'ASSALTO FINALE! Il club bianconero aspetterà ancora sette giorni il sì dei tedeschi, poi cambierà strategia: spazio a Krasic.
Il bosniaco è sempre stato il primo obiettivo di Marotta.
Contatti, trattative, poi lo stop.
L’intervento di Agnelli ha portato 30 milioni cash da spendere per questa trattativa senza cedere Diego.
L'attaccante è stato chiaro, preferisce l'Italia al City, dove dovrebbe giocarsi il posto da titolare.
VARESE, 28 luglio - Ultimatum della Juve al Wol­fsburg: sette giorni di tempo per l’acquisto di Edin Dzeko.
Scaduto questo termine, la socie­tà torinese potrebbe cambiare strategia pun­tando magari sull’esterno destro Krasic.
Nel qual caso Marotta, non avendo più la possibi­lità di prendere un attaccante extracomunita­rio, punterebbe tutto su Pazzini o Gilardino che Samp e Fiorentina per ora hanno però blindato.
Il quotidiano sportivo russo Soviet Sport ha scritto che la trattativa per la cessio­ne di Krasic alla Juve è ormai in dirittura di arrivo perchè il Cska Mosca avrebbe deciso di accettare l’offerta di 15 milioni presentata a giugno dal club bianconero, ma le cose non stanno in questi termini.
Al contrario la Juve continua a puntare soprattutto su Dzeko per il posto da extracomunitario.
Insomma, per ora non è sta­ta riallacciata la trattativa Krasic.
FREDDO - Il Wolfsburg ha mantenuto un atteg­giamento molto freddo nei confronti della Ju­ve con la quale non ha voluto aprire una vera e propria trattativa per Dzeko.
I dirigenti tede­schi hanno invece corteggiato il Manchester City evidentemente con lo scopo di cedere il bosniaco al club inglese a un prezzo più alto e conveniente.
Il Wolfsburg ha intanto ufficializzato l’acquisto dalla Dinamo di Zagabria del sostituto di Dzeko: si tratta del centravanti croato Mario Mandzukic, 24 anni, 52 gol in 110 partite tra campionato e nazionale che si tro­va già in Germania.
L’arrivo del bomber po­trebbe di fatto sbloccare la situazione Dzeko.
RISORSE - In un primo momento il trasferimen­to di Dzeko alla Juve sembrava legato alla ces­sione di Diego.
Adesso non è più così, o almeno non è più fondamentale fare cassa con la partenza del brasiliano perchè il presidente Andrea Agnelli ha trovato le risorse necessarie per acquistare il bosniaco: 30 milioni cash da versare nelle casse della so­cietà tedesca senza contro­partite tecniche.
Il problema allora è la fred­dezza del Wolfsburg nei confronti della Juven­tus a dispetto invece della volontà del giocato­re il quale, di fronte alla [...]

Leggi tutto l'articolo