LA JUVE NON È STANCA, TORO ABBATTUTO

© foto di www.imagephotoagency.it Dopo la dolorosa eliminazione europea arriva subito una partita difficile per la Juventus, con il derby con il Torino.
Dopo i soliti problemi di ordine pubblico, Allegri sceglie di confermare Rugani nella difesa a tre, a centrocampo Lemina supera Hernanes mentre le novità sono in attacco con Mandzukic e Dybala preferiti a Zaza e Morata.
Il Torino si affida ad Immobile e Belotti.
Parte bene la Juventus, aggressiva con un pressing alto che consente a Buffon di ottenere il record di imbattibilità superando Sebastiano Rossi.
Occasioni potenziali nei primi minuti per i bianconeri, ma mancano i tiri.
Pericoloso il Toro due volte con Benassi, la Juve prova a creare ma non tira.
Molto aggressivo il Torino.
Ammonito Alex Sandro in avvio.
Derby molto falloso, ammonito anche Acquah.  Lenta la Juventus a ripartire sugli errori degli avversari, tanti errori tecnici in avvio.  Si fa male Dybala battendo una punizione, fallosissimo il Torino, che tempesta di falli Dybala ed i bianconeri.
Esce l'argentino ed entra Morata.
POGBA - E' una punizione sublime che porta in vantaggio la Juventus.
Il francese bissa la rete dell'andata con uno splendido calcio piazzato dopo che era uscito Dybala, in genera l'incaricato a questo tipo di incombenze.
Ammonito anche Silva.
Ci riprova Pogba, ma Padelli e' più attento di prima.
Cresce la Juventus anche se manca il colpo del 2-0.
GOLLASSO KHEDIRA - La Juventus raddoppio con un grandissimo gol di Khedira.
Il tedesco trova un'accelerazione pazzesca sfruttando un buco granata, tedesco preciso e puntuale.
Continuano le ammonizioni, anche per Lichtsteiner arriva il cartellino.  Il primo tempo finisce con la Juventus che domina la seconda parte della prima frazione avanti meritatamente 2-0.  Nel Torino si fa male Immobile che rimane negli spogliatoi e fa spazio a Maxi Lopez.
La Juventus si fa sorprendere subito all'inizio della ripresa, Belotti riapre la gara su rigore dopo un intervento pericoloso di Alex Sandro.
Ingenua la Juventus che rimette in partita il Torino.
Esce Lichtsteiner ed entra Cuadrado.
Un po di confusione da una parte e dall'altra dopo la rete del Torino, molto più aggressivi i granata ora.  MORATA - La Juventus non si scompone, Pogba lancia alla grande Morata, lo spagnolo controlla benissimo e batte Padelli con un tocco sotto.  La formazione di Ventura continua il suo calcio aggressivo e Belotti prende un altro giallo.
Grosso pericolo per la Juventus al minuto settantatré, Buffon salva su Maxi Lopez e poi Rugani salva presso la linea.
Esce Silva [...]

Leggi tutto l'articolo