LA MEMORIA FALLACE (O COM'ERA BELLO IERI)

 Ho letto qualche giorno fa sul “Foglio” online, un articolo di Giampiero Mughini in cui parlando del libro di Gotor (ottimo e bravo storico) uscito di recente dedicato alla Storia d’Italia, si sofferma su alcune frasi tratte da “Io se fossi Dio” di Gaber che l’autore inserisce nel proprio lavoro.Prendendo quelle frasi di attacco violentissimo alla DC e ad Aldo Moro (il disco è del 1980, quindi davvero una bomba atomica.
E infatti fu sequestrato con polemiche durissime) Mughini rimpiange il tempo che fu dicendo in sostanza: “ad averne”.Il che potrebbe anche andare bene, oggettivamente.
Ma la questione è un’altra e mi vorrei soffermare sui alcune questioni relative al declivio anacronistico presente in tanti interventi “in memoria” della c.d “prima” repubblica, spesso scritti (ma non è il caso di Mughini) da chi in quegli anni non era ancora nato.1) in quel periodo storico la considerazione dei trent'anni di malgoverno DC era un refrain comune in tutta la sinistra (tanto che Morett...

Leggi tutto l'articolo