LA NUOVA PROGRAMMAZIONE DELLA CASA DEL JAZZ

In attesa delle decisioni della politica sulla nomina del nuovo direttore artistico dopo le recenti dimissioni di Rubei tocca a Cecilia Guerrieri Paleotti, assistente prima di Linzi e poi diello stesso Rubei, presentare il programma per questo inizio d'anno.
  La Casa del Jazz riprende l’attività all’insegna dell’originalità e dell’innovazione, con un programma che propone concerti di grandi protagonisti del jazz nazionale e internazionale.
Come Enrico Pieranunzi e Philip Catherine (insieme in un concerto “In memoria di Jim Hall”), il pianista Stefano Battaglia, John De Leo e Fabrizio Puglisi (nella foto), giovani talenti premiati dai critici delle più importanti riviste specializzate come Enrico Zanisi, Mattia Cigalini, Raffaele Casarano e Tommaso Cappellato, anteprime di novità discografiche e inediti appuntamenti didattici : “Il saltarello del cannibale” curato da Vincenzo Martorella, uno tra i più accreditati studiosi di jazz italiani, “Appunti di Afronomia” di Marco Boccitto, conduttore radiofonico e tra i nostri maggiori esperti di musica africana, “Invenzioni a due voci ”, che riporta sul palco della Casa del Jazz una storica trasmissione di Radio 3 e infine la collaborazione con il Conservatorio di Musica S.
Cecilia di Roma.  Per il primo concerto in programma venerdì 24 gennaio, arriverà sul palco della Casa del Jazz il jazz cosmico di Tommaso Cappellato & Astral Travel.
Il nome dell’ensemble è ispirato a un brano di Pharaoh Sanders ed e' un omaggio alla figura del pianista Harry Whitaker, compositore del raro album "Black Renaissance", con il quale Cappellato ha avuto l’opportunita’ di collaborare durante la sua permanenza a New York.
Nell’estate 2013 Tommaso Cappellato & Astral Travel hanno pubblicato il disco “Cosm’ethic” per l’etichetta inglese Jazz Re:Freshed, da dieci anni un’icona nella scena underground londinese.
Sabato 25 gennaio inizia il ciclo di quattro lezioni “Il saltarello del cannibale.
Storia all’incontrario di un secolo di jazz italiano”, che Vincenzo Martorella, uno dei nostri più accreditati storici della musica curerà per la Casa del Jazz in una nuova collocazione di sabato a mezzogiorno.
Seguiranno altri appuntamenti l’8 e il 15 febbraio e il 1°marzo, sempre di sabato alle ore 12.
Le lezioni propongono un viaggio a ritroso nelle vicende del jazz italiano, che inizia con una serrata analisi dell’esistente, nel tentativo di mettere in luce le grandi bellezze e i paradossi, gli splendori e le difficoltà di un [...]

Leggi tutto l'articolo