LA PAROLA TORNI ALLA DEMOCRAZIA! E Dovremmo essere convincenti, fiammanti e dire ai tanti giovani che questa è la battaglia di una vita

Cari AMiCI,ho letto l'intervista su Cronache di Napoli e mi è venuta una gran voglia di rispondervi. Ho sentito che dovevo dirvi un po' di cose, che sottopongo alla vostra riflessione.
Uniamoci, sì. Ma per essere alternativi a tutto questo. Siamo giovani e abbiamo l'energia per attraversare un deserto. Per farlo, sarà però necessario che qualcuno ci indichi la strada da percorrere nel deserto. Altrimenti moriremo di sete, senza raggiungere la meta. In un deserto, non ci sono né segnali né strade né ponti. Attraversare un deserto, ci insegnerà a fare politica camminando a terra e ad avere sete di nuove azioni e termini.
Mi sento di sottoscrivere quando dite che la nostra generazione è cresciuta sotto la sconfitta che parte dagli anni 90, in cui un capitalismo rampante fagocita ogni tipo di valore e vincolo solidaristico, fino ad arrivare al 2008 e agli anni che stiamo vivendo, in cui è messo nero su bianco quel disegno: frammentare la vita di ognuno, perché gli interessi di un ricco...

Leggi tutto l'articolo