LA PATRIMONIALE MASCHERATA Utilizzo diverso - si dice - della ricchezza degli italiani. Cosa vorrà significare?

L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELLE PAROLE: UNA PATRIMONIALE MASCHERATA?
Le affermazioni post-elettorali sui temi economici, rilasciate da alcuni esponenti della Lega – in particolare dal presidente della Commissione Finanze della Camera Borghi Aquilini e, soprattutto, dal vice-premier Salvini – meritano di essere valutate con una certa attenzione.
Ciò perché non sono (più) derubricabili a (semplici) mosse elettorali,  pericolose o meno che siano per le sorti del Paese.
Paiono ora, infatti, delle vere e proprie dichiarazioni programmatiche. E ciò con buona pace sia di quel mondo dell’imprenditoria (del nord, ma non solo) che compete sui mercati internazionali e sia (anche) di quella frangia (pseudo)liberale che tuttora in cuor suo parteggia per una riedizione del centro-destra che fu.
Perché a ben vedere, di liberale, fra quanto sostenuto dopo lo spoglio elettorale, v’è ben poco.
Procediamo con ordine; le dichiarazioni in questione sono (soprattutto) queste:
(i)             viene pa...

Leggi tutto l'articolo