LA POSIZIONE DELL'UOMO NEL COSMO

  LA POSIZIONE DELL'UOMO NEL COSMO La posizione dell'uomo nel cosmo può essere definita in tre modi.
Primo, Dio creò gli esseri umani perché fossero signori dell'universo (Gn.
1:28).
L'uni-verso non ha di per sé una sensibilità interiore verso Dio, e perciò Dio non lo go-verna direttamente.
Invece, Dio ha dotato gli esseri umani di sensitività verso tutte le cose dell'universo, e li ha delegati a dominare l'universo direttamente.
Dio creò il corpo umano con elementi tratti dal mondo fisico - quali l'acqua, l'argilla e l'aria - per permetterci di percepirlo e dominarlo.
Per metterci in condizione di percepi-re e dominare il mondo spirituale, Dio creò il nostro spirito con gli stessi elementi spirituali che compongono il mondo spirituale.
Sul monte della Trasfigurazione, Mosè ed Elia, che erano morti centinaia di anni prima, apparvero a Gesù e dialo-garono con lui (Mt.
17:3).
Si trattava realmente degli spiriti di Mosè ed Elia, e Gesù poté conversare con loro ed essere glorifica...

Leggi tutto l'articolo