LA RESISTENZA DI COFFERATI

LA RESISTENZA DI COFFERATI
 
Perchè Berlusconi ha attaccato duramente Sergio Cofferati e con lui il più grande e forte sindacato italiano?  Ma perché la Cgil e il suo leader rappresentano la sola opposizione di massa al progetto berlusconiano di una repubblica presidenziale, alla monarchia repubblicana.  Un progetto che nasce dalla grande rivincita mondiale del mercato, dello sviluppo continuo e fuori controllo, della distruzione del lavoro come fondamento della società.  La sinistra che chiacchiera e litiga vi assiste impotente, il sindacato risponde ad attacco su attacco e scende nelle piazze. Le polemiche aspre sul professor Biagi o su Claudio Scajola sono marginali al vero motivo dello scontro: la difesa del lavoro, fondamento della società, contro un mercato che lo vuole piegare alle sue tecniche e alla sua organizzazione, che nella pratica vuole un lavoro sottoretribuito e incerto, limitato nella sua autonomia.
Un lavoro minacciato nella sua integrità fisica,  culturale, professi...

Leggi tutto l'articolo