LA RETE DEVE ESSERE DALLA PARTE DEI LAVORATORI, SENZA GIUSTIZIA SOCIALE NON C'E' NESSUNA LEGALITA'

perchè ho messo questa  immagine ; perchè il 16 ottobre parteciperò alla manifestazione della FIOM.
premetto che non sono CGIL e neanche FIOM ma reputo davvero questa manifestazione di importanza vitale.
La FIOM è l'ultima spiaggia per difendere i sempre maggiormente ridotti diritti dei lavoratori.
Se CISL e UIL da tempo non sono più sindacati ma centri di affari e di potere questo non si può dire della FIOM.
Ma il pericolo per la FIOM non viene solo dall'imprenditoria predona ed arrogante ma viene anche dai vertici CGIL che mal tollerano la determinazione del sindacato metalmeccanici, ricordiamoci le posizioni di Epifani e compagnia durante i momenti più tesi della vicenda Pomigliano,posizione analoghe a quelle del PD che al posto di stare con i lavoratori sta con i CALEARO  o i COLANINNO e fà fare la politica del lavoro al teorizzatore del precariato ICHINO...
Senza una vera giustizia sociale non vi è nessuna legalità sostanziale, per questo, al di là di ogni credo o ideologia, la difesa dei diritti di chi lavora è un dovere civico dal quale nessuno si può esentare.
Affinchè un sindacato ,di massa e non concertativo, come la FIOM sia sempre forte e presente dobbiamo impegnarci tutti per far sì che la manifestazione del 16 ottobre a Roma sia un evento che rimarrà nella storia.
STARE DALLA PARTE DEI PIU’ DEBOLI E’ UN ATTO DI CORAGGIO, IL RESTO E’ VIGLIACCHERIA ! P.S.
per partecipare alla manifestazione contattate le dei territoriali della FIOM

Leggi tutto l'articolo