LA SPIAGGIA

Ho chiuso gli occhi...Il vento accarezza i suoi capelli e lei cerca di sistemarseli portandosi le punte dietro le orecchie...Una, due, tre volte...Ha le labbra un pò socchiuse, per non far entrare i granelli di sabbia trasportati dal vento...Il mare si agita, s'infrange sugli scogli...e qualche gocciolina arriva controvento...Si mette le mani in tasca...E inizia a passeggiare vicino al bagnasciuga...La osservo dalla terrazza...E cerco di fissare quest'immagine in mente...E' così dolce, spensierata e matura nello stesso istante...Ignara di tutto...Completamente...Ignara di me...dei miei volti, dei miei mondi connessi...Ha solo visto una parte...forse buona o forse migliore...chissà.Ma non immagina quanto male possa farle...tanto grande quanto il mare vicino lei.Ma preferisco che mi ricordi così...Con il mio sorriso...con le mie battute e con il mio modo di essere felice accanto lei...Di quanto fosse bella anche la luna guardandola insieme.Mi metto le braccia conserte...Non sono più momenti di favole, di stelle lucenti, di mondi separati tra se stessi...Ma ormai di totale oscurità dal mondo circostante...E così prendo il cellulare sopra il tavolo, lo metto dentro la borsa e l'osservo per l'ultima volta...Cammina sola...Mi giro ed entro dentro...Chiudo l'infisso, che zittisce tutto...il vento e il mare...chiusi fuori.In una realtà che non mi appartiene più.Scendo le scale...arrivo davanti al portone e leggo quella frase detta e ridetta milioni di volte, che ho scritto su un post-it e messo sul portone."sei la mia stellina"Chiudo la casa...E osservo il cielo...Un pò nuvoloso, ma non preoccupante...tra un pò tutto cambierà...Dall'altra parte lei cammina sola per la spiaggia...e ormai sarà così.Salgo in macchina, metto in moto e rivolgo un'ultimo sguardo in quel mondo, che mi ha dato tanto...ma che ormai sarà senza di me...

Leggi tutto l'articolo