LA TRAPPOLA DEL KARMA E LA GESTIONE DELLE REINCARNAZIONI

LA TRAPPOLA DEL KARMA E LA GESTIONE DELLE REINCARNAZIONI Questo argomento è già stato trattato in altre occasioni, diciamo che sono molte le persone che lo trovano interessante proprio perché si tratta di una questione che riguarda tutti noi, poco importa quale sia nostra cultura o il colore della pelle poiché sotto certi punti di vista siamo tutti uguali.
Quest’oggi riassumerò una video intervista del canale di Parcerisa (YouTube).
Ogni tanto faccio un salto (si fa per dire) per vedere cosa combina dato che tratta sempre argomenti interessanti sul paranormale.
Dal titolo promette bene: “La trappola del Karma – Chi controlla le tue reincarnazioni?”.
Cosa avviene quando una persona muore fisicamente? In generale si pensa che l’anima (per capirci senza utilizzare altri termini) lascia il suo contenitore (corpo) e viene attratta in un’altra dimensione dove dopo un periodo indeterminato rientrerà in un nuovo contenitore per poter proseguire con la sua evoluzione.
Questa è grosso modo l’idea generale che le persone si sono fatte riguardo la reincarnazione.
Invece secondo Sol Ahimsa tutto dipende dalla nostra frequenza energetica.
In altre parole, nell’aldilà esisterebbero diverse dimensioni adatte ad ospitare gli esseri con determinate caratteristiche.
Ma non si tratta di buoni o cattivi, più che altro diremmo qui sulla Terra: “è una questione di genetica”.
Ciò significa che ogni essere produce (o appartiene) ad una determinata coscienza energetica e indipendentemente da come si è comportato sulla Terra appartiene a quel “gruppo di esseri”.
Sol è dell’idea che non tutte le persone quando trapassano vengono “accolte” in quell’ambiente paradisiaco di cui parlano molte persone che hanno avuto esperienze di premorte.
Asserisce che non funziona in quel modo, non tutte le persone posseggono un’anima per come la intendiamo noi.
Pare che, almeno nel nostro mondo, esistono persone che presentano delle carenze poiché fanno parte di quei gruppi “negativi” ovvero quegli esseri che si trovano qui per generare caos e rallentare il processo evolutivo.
Le persone che fanno parte di determinati gruppi si distinguono per il loro comportamento anomalo qui sulla Terra, e rientrano in questa categoria coloro che uccidono e portano sofferenze senza neanche dar peso a ciò che fanno.
Sono quegli individui che nascono malvagi senza alcuna spiegazione logica.
Ebbene, questi individui (uomini e donne non c’è distinzione) con cui dividiamo il pianeta seguono altri percorsi (diremmo) o meglio, non si [...]

Leggi tutto l'articolo