LA VECCHIAIA (Ispirata dai dialoghi di Cicerone)

    Di ogni età ebbi la vita se di vecchiaia si possa mai parlare ero solo e ancor di più solo vivo.
All'utilità ho anteposto la bellezza e in ciò vive lo sguardo la felicità di possedere l'anima e dare al corpo le sue ore di declino.
Che la morte non mi dia fretta fino a che l'anima mia scrive rimaner in vita non è un vezzo è il raccontar del tempo che nei ricordi non invecchia la gioventù non passa ne trapassa in altra vita ha forse l'amore tracce di vecchiaia o di putrido fetore esso smania ribelle nel cuore fino a dire io sono qui vivimi senza sapienza così nessuno è vecchio se crede di poter vivere ancor di anno in anno se l'inclinazione d'ognuno opera nel fare anche se nel fiacco passo si mostra ad inseguir l'amore secondo la mia forza qualunque essa sia io amo quantunque ad ogni età sia concesso la libertà dell'anima.
   

Leggi tutto l'articolo