LAKERS CAMPIONI!

Orlando ha provato a diventare la prima squadra a ribaltare un 3-1 nelle finali.
Avevano rimontato contro Philadelphia e Boston ed eliminato i Cavaliers di LeBron James nelle finali di conference.
Credevano sempre di avere una possibilità di entrare nella storia.Bryant, tuttavia, aveva un obiettivo ben preciso.
Il magico viaggio dei Magic è arrivato a una fine prematura.
"Fa male", ha detto Howard.
"Fa molto male.
Ma si possono imparare molte cose da una sconfitta.
A volte devi perdere per poter poi vincere".
La coppia ha vinto tre titoli consecutivi tra il 2000 e il 2002, ma i due non hanno più funzionato per problemi fuori dal campo.
Entrambi volevano un posto da leader e Jackson si era schierato pubblicamente dalla parte del centro.
E' crollato tutto nel 2004 con la cessione di O'Neal ai Miami Heat.
Bryant è stato accusato come responsabile della rottura e, col passare degli anni, molti critici credevano che non avrebbe mai vinto da solo.
Non ce l'avrebbe mai fatta, ma Gasol ha riempito l'enorme vuoto lasciato da O'Neal e ha aiutato Bryant.  Fisher, anche lui al quarto titolo, è tornato a L.A.
dopo Golden State e Utah ed è diventato un elemento importante.
Se non fosse stato per le sue due triple fondamentali in gara 4, la serie sarebbe ancora viva.
I Lakers non erano soltanto 'The Kobe Show' .
Sono stati aiutati dall'intera squadra, da Odom a Trevor Ariza a Andrew Bynum, che ha saltato la maggior parte della stagione e dei playoff con un infortunio al ginocchio.
Tutto si è risolto per il meglio.
"Cercare di diventare una squadra migliore sul piano della difesa e dei rimbalzi e poi diventarlo davvero è come sognare".
"Non posso credere a questo momento" Note: Jackson ha ricevuto una telefonata di congratulazioni dal governatore della California Arnold Schwarzenegger.
Bryant ha chiuso con 5 assist e ha guidato i Lakers in ogni partita.

Leggi tutto l'articolo