LAMENTO DELL'ANTICO VIAGGIATORE

“Non ho più voglia di viaggiare”. Ecco una frase che non pensavo avrei mai pronunciato. E invece.
Certo, sono passati molti anni, da quando ho cominciato a viaggiare, e mentre prima ero infaticabile, oggi sono un vecchio. Poco importa che mentalmente continuerei a fare le capriole ed altre birbanterie: il mio corpo non è dello stesso parere. Il punto interessante però non è che non possa fare passeggiate di chilometri, è che, appunto, non ne ho più voglia. E ciò significa che non sono soltanto cambiato (fisicamente) io, ma sono cambiati anche i posti da visitare.
Forse ho cominciato a viaggiare su strada nel 1957. In Vespa e in generale a 40kmh: per consumare poca benzina e non strapazzare il mezzo. Questo è forse il miglior modo di viaggiare, sulle grandi distanze: abbastanza comodamente nel senso che non si pedala: fare il Moncenisio in bici è impresa da professionisti, a volte dopati. Inoltre andavo alla giusta velocità, per il turismo: procedendo poco più veloci di una bicicletta...

Leggi tutto l'articolo